Ingresso
intero € 8 - ridotto € 5

• Abbonamento per 12 serate € 60
(ottobre-aprile, escluso Carmen),
• Abbonamento per la stagione AUTUNNALE € 30
(ottobre-dicembre, escluso Carmen).

Organizzazione
Compagnia Sottosopra
Comune di Bagnoli di Sopra,
F.I.T.A. Veneto e Provincia di Padova.

Info e prevendita:
Biblioteca tel. 049.9579124 Teatro tel. 049.9535335

A Bagnoli, A Bagnoli v'aspetto

Rassegna teatrale 2017-18 - Stagione autunnale

sabato 14 ottobre 2017 ore 21
Donne in Shakespeare
Compagnia “Prototeatro”
di Montagnana (PD)
da W. Shakespeare
Regia di Piero Dal Pra’

sabato 28 ottobre 2017 ore 21
Piccoli crimini coniugali
Compagnia “Teatro Fuori Rotta”
di Padova
di Eric Emmanuel Schmitt

sabato 11 novembre 2017 ore 21
Otto donne
Teatroroncade – Roncade (TV)
di Robert Thomas -
Regia di Alberto Moscatelli

sabato 25 novembre 2017 ore 21
Carmen - Romanzo criminale
Associazione “Liricamente”
di Monselice (PD)
dall’opera lirica di Georges Bizet
e dal romanzo di Prosper Mérimée

sabato 2 dicembre 2017 ore 21
Una donna sola
di Franca Rame e Dario Fo
Compagnia Teatrale Professionale Zelda
di Preganziol (Tv)
regia di Filippo Tognazzo

venerdi 15 dicembre 2017 ore 21
sabato 16 dicembre 2017 ore 21

I due pantaloni ovvero i mercatanti
di Carlo Goldoni (prima assoluta)
Compagnia “Sottosopra”
di Bagnoli di S. (PD)

Nei due giorni il teatro ospiterà la mostra
dello scultore del cuoio Giorgio De Marchi

sui caratteri goldoniani di sua creazione.

................................................................................
trame

Donne in Shakespeare
Un personaggio, fuori dalla realtà, ora attore, ora narratore, si muove alternandosi tra il pubblico e la scena, per presentarci alcune figure femminili dalle tinte forti: Ofelia, che inutilmente combatte contro la pazzia di Amleto, uscendone poi miseramente sconfitta; le streghe che appiano a Macbeth e Banquo, spossati e pensierosi, reduci da una sanguinosa battaglia; Lady Macbeth con la sua cieca, folle sete di potere; le signore Ford e Page, le attemapate “allegre” comari, alle prese con il ciccione di Falstaff; Desdemona, con il suo Otello che l’uccide per l’ assurda gelosia, Ermia ed Elena, che si perdono nel bosco con Lisandro e Demetrio, vittime poi tutti e quattro delle strampalate magie di Oberon e Punk; la “bisbetica” Caterina, “domata dal caparbio Petruccio; la dolcissima Giulietta, che, dal balcone, parla d’amore col suo Romeo e che per amore poi, decide di stare con lui fino alla morte.

Piccoli crimini coniugali
Una brillante commedia nera con una suspense sorpren-dente firmata dalla penna di Éric- Emmanuel Schmitt, uno degli autori contemporanei più rappresentati. Gilles ha perduto la memoria. Ritorna a casa dall’ospedale con la moglie Lisa. A partire da ciò che lei gli racconta, Gilles cerca di ricostruire la propria vita. Ma se Lisa mentisse? Lui è proprio così come lei lo descrive? E lei è veramente sua moglie? Attraverso il serrato dialo-go e i continui colpi di scena si fa strada una verità inatte-sa. A chi bisogna credere? Quando vediamo un uomo e una donna davanti al sindaco o al prete, dobbiamo vera-mente chiederci quale dei due sarà l’assassino? Uno spettacolo dove ci si identificherà nei protagonisti dall’inizio alla fine ma vestendo i panni sia dell’uno che dell’altra.

Otto donne
Otto donne che ruotano intorno alla vita del padrone di casa, Marcel, trovato morto nella propria camera da letto, mentre tutta la famiglia si stava preparando per festeggiare il Natale. La Moglie, le Figlie, la Cameriera, la Governante, la Cognata, la Suocera, la Sorella.... tutte hanno un movente! Ma una forte nevicata e i fili del telefono tagliati impediscono ogni contatto con l’esterno. Bloccate in casa, sono costrette a fronteggiarsi e giustificarsi le une con le altre. Una serra di fiori che si riveleranno per lo più carnivori, una sorta di convento di clausura nel quale rancori e rivalità si rivelano attraverso stilettate dolci e letali, svelando la fragilità di un groviglio di rapporti interpersonali. L’intrigo giallo si frantuma sotto il peso dei silenzi e dei sottintesi non meno che delle incessanti rivelazioni....

Carmen - Romanzo criminale
La Carmen di Georges Bizet: il più spettacolare dei melodrammi, concepito dal più geniale degli autori francesi. Una storia d’amore e morte, autentica e intensa, capace di esprimere emozioni istintive, selvaggia bellezza, profumi inebrianti, pulsioni erotiche, sfrenata libertà e tutto ciò che da sempre la Spagna incarna nel suo ideale di “terra delle passioni”. Lo spettacolo propone i momenti salienti dell’opera approfondendo il “retroterra” letterario che la riconduce al romanzo di Prosper Mérimée e all’intimo sentire del suo autore.

Una donna sola
Farsa e tragedia, ironia e sarcasmo, amore e molestie: chiusa a chiave nel suo appartemento, Maria parla della sua condizione a un’immaginaria dirimpettaia, cercando di resistere alle richieste sessuali del cognato (ingessato dalla testa ai piedi), alle avances di un maniaco telefonico, alle occhiate indiscrete di un voyeur, all’insistenza di un giovane amante e infine alla violenza psicologica di un marito prevaricatore. Un vortice di emozioni, un banco di prova per attrici virtuose, cucito addosso a Franca Rame e riproposto nell’interpretazione di Marica Rampazzo per la regia di Filippo Tognazzo.

I due pantaloni ovvero i mercatanti
Testo praticamente inedito di Carlo Goldoni, sul rapporto Pantalone-Pantaloncino, padre e figlio, e l’effimera seduzione del Dio denaro. “El pare fa e il fio desfa”. Commedia tragicomica in due atti dove in origine come nel Servitore e nei Due gemelli veneziani un solo attore faceva il doppio. Con le maschere di Giorgio De Marchi, costumi di Giacomo Sega, strutture sceniche realizzate da Luca Albertin, ideazione e regia di Eleonora Fuser.
aggiungi alla tua Agenda

altre rassegne in programma

The Sound of Stones

Da Domenica 8 Aprile 2018
a Mercoledì 26 Dicembre 2018

locali nelle vicinanze