Biglietti € 5

Spettacolo di Teatro Impiria
con la partecipazione
del gruppo Borsari di Badia Polesine

Per informazioni:
www.teatroimpiria.net

Giulia

Teatro Impiria

Dom 8 Feb 2015 h 17:30
Teatro Sociale Balzan
Badia Polesine (RO)

di Michela Pezzani
Regia di Andrea Castelletti

Con Dino Tinelli, Laura Murari, Alida Castelletti, Michele Vigilante, Sergio Bonometti, Annamaria Zaccaria, Franco Lissandrini, Elena Tramarin, Luca Pescarin, Pietro Saporiti, Andrea Lusente, Arnaldo Pernigo
 

Spettacolo che il Teatro Impiria con la partecipazione del gruppo Borsari di Badia Polesine dedica al ricordo dell’eccidio delle foibe, avvenuto durante e dopo la seconda guerra mondiale, e del successivo dramma dell’esodo di un popolo dalle terre italiane dell’Adriatico Orientale. E’ con questo spettacolo che si vuole offrire alla cittadinanza del territorio di Badia Polesine un momento di incontro per commemorare il Giorno del Ricordo.
 

Lo spettacolo - scritto dalla ferrarese Michela Pezzani per la regia di Andrea Castelletti - racconta di Giulia, una bambina in vacanza con la sua mamma ed il suo papà in Croazia l’estate scorsa. Scoprirà presto che non è una vacanza qualunque. Anche sua mamma trent'anni prima fece lo stesso identico viaggio, nell'allora Jugoslavia, con il papà e la mamma - i nonni di Giulia - su una Fiat Ottocinquanta ed una tenda sul portapacchi. E' il viaggio nella terra delle loro origini, per non dimenticare. E così la bambina scoprirà cose è successo ai suoi bisnonni, Delmo e Giulia, di cui lei porta il nome.


<< Crediamo sia giusto far sentire ben chiara la voce di chi ha sofferto - afferma i regista Andrea Castelletti - senza per questo dover render conto a ideologie ed idealismi divisori, cui questo spettacolo vuole invece dire basta. Ricordare questi fatti a noi tanto prossimi ci porta a considerare più in generale la tragedia di tutte quelle persone uccise o costrette a lasciare la propria terra nel segno di follie, di ideologie e di vacue smanie di potere. Per queste persone e solo per loro questo spettacolo è pensato.>>
 

Uno spettacolo corale, emozionante, che vede in scena quindici attori del Teatro Impiria e che corre leggero su diversi piani temporali - gli anni della guerra, gli anni settanta, l’estate scorsa - in un accartocciarsi di eventi, personaggi, storie vere ed emozioni. Un viaggio nel tempo e nella geografia, un viaggio nella memoria. Alla ricerca delle origini e di una verità sfuggente come lo è la ragione di fronte alla follia. Uno spettacolo che vuole appassionare, sorprendere e soprattutto ricordare. Con l’ambizione di dire basta ai tanti eccidi avvenuti in passati remoti e recenti – ma anche di oggi - nei diversi angoli di questo nostro mondo, con la voglia di pace e giustizia tra gli uomini.


 
aggiungi alla tua Agenda

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento