Organizzazione:
Unità Pastorale di San Martino e Beverare

patrocinio dell’Amministrazione Comunale
in collaborazione  con l’Associazione culturale San Martino

https://www.facebook.com/unpastosmb 

Dante è Vivo

merc.15 - 22 e 29 luglio 2020 ore 21.00
PIazza Aldo Moro - San Martino di Venezze (RO)

L’attualità della sua esperienza oggi
Ciclo di incontri a cura di
Gianni Vacchelli
 

mercoledi 15 luglio 2020 ore 21.00
INFERNO
con accompagnamento musicale di
Cristiano Gallian chitarra acustica, Rovigo

mercoledi 22 luglio 2020 ore 21.00
PURGATORIO
con accompagnamento musicale di
Luciano Chillemi maestro di chitarra, Adria

mercoledi 29 luglio 2020 ore 21.00
PARADISO
con accompagnamento musicale di
Gerardo Felisatti ​pianista e direttore d’orchestra, Rovigo

La serata finale sarà arricchita dalla presenza della
COMPAGNIA TEATRALE DANZA CORRENTE
di Simonetta Rovere
con una performance sull’INFERNO, sul PURGATORIO, sul PARADISO.

...........

Abbiamo sempre più bisogno di Dante! E abbiamo bisogno di riscoprire quanto le intuizioni del Poeta siano vitali, potenti, necessarie, “inedite”. E magnifiche. Bisogna però liberare Dante dalla “ monumentalizzazione” da museo o dalle letture riduttive di tanta scuola, e riportarne alla luce la straordinaria attualità. Dove la parola significa soprattutto: entrare in atto, agire, trasformare se stessi e il mondo, dentro e fuori. Perché “ la COMMEDIA” è viva ed è vita, come dice fin dalla sua prima parola in rima: “nel mezzo del cammin di nostra vita!”
 

Il mondo di Dante è presente e vivo, come è dell’arte più grande. E la sua lezione di bellezza e sapienza può farci da specchio per vedere le nostre ombre e oscurità, forse più fitte e complesse di quelle del Poeta. Il messaggio di Dante è qualcosa di urgente per il nostro tempo travagliato e in mutazione.
 

Siamo in una “selva oscura”, che è un alienante smarrimento, ma anche una grande possibilità e un passaggio verso qualcosa di nuovo e altro. Stiamo sperimentando la nostra fragilità. Ma nella fragilità vi è una vocazione che è un appello alla socialità nella forma della solidarietà. Con la COMMEDIA di Dante vogliamo dare parola alla fragilità cogliendola come appello, come domanda, come provocazione, intendendo con questo che in essa è inserito un potere di chiamare.  

Forse leggere e riflettere sulla Commedia dantesca, ci può aiutare a salvare l' anima e a sentirla come il nostro vero tesoro. Se perdiamo l’anima, è l’Inferno. Se la salviamo, è il Paradiso. Se ci giochiamo tutto per cercarla continuamente, pur in mezzo alle nostre sconfitte, ferite e cadute, è il Purgatorio. Ognuno di noi si lasci guidare da stelle amiche nella non facile attraversata della selva oscura della vita.

 

GIANNI VACCHELLI

Narratore, scrittore, docente (PhD). Insegna in un liceo classico del milanese ed è contrattista all’Università Statale di Milano. È stato membro e co-fondatore della Comunità di Ricerca “Colligite Fragmenta”, già attiva presso l’Università di Bergamo. È stato amico personale e libero allievo di Raimon Panikkar. I suoi principali oggetti di studio sono Dante, la letteratura e la narrazione, la Bibbia, il pensiero e l’opera di Raimon Panikkar, la simbolica trinitaria, la mistica occidentale e orientale, letti con un’ermeneutica attenta all’interculturalità e alla dimensione simbolico-interiore.

 

aggiungi alla tua Agenda

canali: Incontri

altri eventi che ti potrebbero piacere

locali nelle vicinanze

Caffetteria Glamour

Bar, Ristorante

Elisir del Bosco

Ristorante, Pizzeria

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento