ABBONAMENTO PROSA €100
CAMPAGNA ABBONAMENTI
al Teatro Tullio Serafin dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00
RINNOVO ABBONAMENTI
dal 5 al 7 novembre presentandosi con il vecchio abbonamento.
CAMBIO POSTO: 8 novembre
NUOVI ABBONAMENTI
dall’ 11 al 17 novembre (esclusa la domenica mattina)
fino a un’ora prima dello spettacolo.

BIGLIETTI

INTERO > € 20 - RIDOTTO > € 17 per under 30 e over 65
PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI
Prevendita per tutti gli spettacoli dal 16 novembre presso:
• Cavarzere - Bar La Piazzetta, Via Pescheria 12 - 0426 53853 e negli altri sportelli del circuito vivaticket, on-line su arteven.it e vivaticket.it Vendita presso la biglietteria del Teatro un’ora prima dello spettacolo

 

INFORMAZIONI

Città di Cavarzere - Ufficio Cultura tel. 0426 317190
(dal lunedì al sabato ore 8-13)
Teatro Serafin durante gli orari di apertura botteghino tel. 0426 52898
Servizio biglietteria tel. 331 4021045 (orari e giorni di apertura biglietteria)
ufficio.cultura@comune.cavarzere.ve.it
www.cultura.cittametropolitana.ve.it - www.arteven.it - arteven

Teatro Tullio Serafin

stagione di prosa 2019-2020

17 nov.2019 - 8 marzo 2020
Teatro T.Serafin
Cavarzere (VE)

SOLO A TEATRO LE DOMENICHE SONO SPETTACOLARI


dom. 17 novembre 2019 ore 17.00

VERONICA PIVETTI
VIKTOR UND VIKTORIA
commedia con musiche liberamente ispirata
all’omonimo film di Reinhold Schunzel
con Giorgio Borghetti, Yari Gugliucci e Sergio Mancinelli
Roberta Cartocci, Nicola Sorrenti
versione originale di Giovanna Gra
regia Emanuele Gamba


Il mondo dello spettacolo non è sempre scintillante e quando la crisi colpisce anche gli artisti devono aguzzare l’ingegno. Ecco allora che Viktoria, talentuosa cantante disoccupata, si finge Viktor e conquista le platee... ma il suo fascino androgino scatenerà presto curiosità e sospetti. Tra battute di spirito e divertenti equivoci si legge la critica ad una società bigotta e superficiale (la nostra?) sempre pronta a giudicare dalle apparenze.  La Berlino degli Anni Trenta fa da sfondo ad una vicenda che, con leggerezza, arriva in profondità. Veronica Pivetti si cimenta nell’insolito doppio ruolo di Viktor/Viktoria, nato sul grande schermo e per la prima volta sulle scene italiane nella sua versione originale.

.......................................................................................................................................
dom. 1 dicembre 2019 ore 17.00
AMANDA SANDRELLI
LA LOCANDIERA
di Carlo Goldoni. Adattamento e drammaturgia di
Francesco Niccolini  con Alex Cendron, Giuliana Colzi,
Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti,
Amanda Sandrelli, Lucia Socci
Regia di Paolo Valerio, Francesco Niccolini


«Sembrerà ciò essere un paradosso a chi vorrà fermarsi a considerare il carattere della Locandiera, e dirà anzi non aver io dipinto altrove una donna più lusinghiera, più pericolosa di questa».
Goldoni non lascia scampo a dubbi, eppure per quasi duecento anni la tradizione ha voluto che Mirandolina fosse inchiodata alla sua natura effervescente ed esuberante. Ma se La Locandiera viene considerato un autentico capolavoro è perché la sua protagonista è feroce, orfana, abituata a comandare, a difendersi e a lottare per affermare la forza e la dignità di una donna amazzone, in un mondo in cui il genere femminile è solo oggetto di piacere o di disprezzo. Con la testa e il cuore svuotati da un matrimonio all’insegna del cinismo, la Locandiera rimane comunque l’indiscussa padrona della sua vita.
.......................................................................................................................................
dom. 15 dicembre 2019 ore 17.00
ORCHESTRA GAV - Giovani Archi Veneti
SUGGESTIONI NATALIZIE
Lucia Visentin direttore

In occasione delle festività natalizie l’orchestra GAV propone un singolare programma musicale che unisce il grande repertorio sinfonico per archi ad alcuni tra i più bei temi natalizi, in un unico percorso che accompagna l’ascoltatore attraverso due secoli di musica. Diretta sin dalla sua nascita dalla violinista Lucia Visentin, la formazione annovera tra i suoi componenti vincitori di importanti concorsi nazionali e internazionali e ha vinto prestigiose competizioni tra i quali il “Victor De Sabata European Youth Orchestras Contest” nella propria categoria “Città di Padova” con la menzione di merito per la più giovane orchestra vincitrice. Gli importanti riconoscimenti internazionali l’hanno portata ad esibirsi in alcune tra le principali sale da concerto riscuotendo sempre notevoli apprezzamenti, sia per la qualità artistica delle esecuzioni sia per la raffinatezza dei programmi proposti.

.......................................................................................................................................
dom. 26 gennaio 2020 ore 17.00
FABULA SALTICA
CENERENTOLA una storia italiana...
con Cassandra Bianco, Claudio Pisa, Federica Iacuzzi,
Chiara Tosti, Serena Bottet, Lara Ballarin, Marco Mantovani,
Giovanni Imbroglia
musiche di Gioacchino Rossini e Simone Pizzardo
coreografie di Claudio Ronda
assistente alle coreografie Federica Iacuzzi
 

In un sentito omaggio all’arte di Giacomo Rossini il coreografo Claudio Ronda ha immaginato una sobria situazione fantastica ambientata nell’Italia degli anni ’60. L’essenza della fiaba rimane, ma la protagonista non è più una vittima bensì una donna consapevole che vive le proprie scelte in prima persona. È una storia familiare contemporanea, dove una ragazza, lasciata in disparte dalla società laboriosa e arrivista, nonostante le vessazioni di matrigna e sorellastre trova il modo di realizzarsi con l’aiuto della danza e del vero amore. In questo allestimento si rovescia il concetto dell’affermazione raggiunta solo nella sofferenza e si stabilisce invece una sintonia con la sensibilità e le conquiste personali.

.......................................................................................................................................
dom. 9 febbraio 2020 ore 17.00
NUOVA COMPAGNIA TEATRALE
L'ONOREVOLE
dramma in tre atti di Leonardo Sciascia
con Domenico Veraldi, Rita Vivaldi, Enzo Rapisarda, Anna Rapisarda,
Marco Vallarino, Riccardo Berti, Mario Santagati, Mario Cuccaro, Moreno Pasqualin
Regia di Enzo Rapisarda

La Nuova Compagnia Teatrale porta in scena un testo scomodo ma di un’attualità folgorante. L’onorevole è una parabola sulle diaboliche dinamiche del potere e sulle connivenze tra politica, criminalità organizzata e istituzioni religiose che pare scritta oggi e che costituisce una denuncia lucida e spietata, con tratti di quell’ironia grottesca tanto cara a Sciascia. Attraverso il percorso in tre atti di crescente intensità drammaturgica, narra la vicenda di un modesto e onesto insegnante di liceo, il professor Frangipane, consacrato e moralmente dannato da una repentina elezione al Parlamento. La sapiente regia di Enzo Rapisarda conduce lo spettatore ad una visione strettamente focalizzata sui personaggi, attraverso geniali effetti di luce e musiche incisive, facendo risaltare il naufragio della morale e dei suoi detrattori in uno spiazzante finale metateatrale.

.......................................................................................................................................
dom. 23 febbraio 2020 ore 17.00
ENZO IACCHETTI, PINO QUARTULLO
HOLLYWOOD BURGER​
di Roberto Cavosi
con Fausto Caroli
scene di Andrea Stanisci regia di Pino Quartullo

In una mensa per artisti negli Studios di Hollywood due attori mitomani se ne dicono e ne fanno di tutti i colori: si passano e spalmano sui loro hamburger salse con un fare convulso e ingordo, come la loro voglia di far parte della magia di questo mondo. Impersonano due tipiche vittime del sistema hollywoodiano, assolutamente alla deriva ma troppo indifese per una tale jungla e per questo in grado di intenerire chiunque. Leon e Burt raccontano la propria vita attraverso i ruoli minori che hanno interpretato: grazie a queste storie i due protagonisti attraversano tutta la cinematografia americana, con un crescendo di aneddoti esilaranti, tensioni impreviste e rivelazioni inaspettate, fino ad esplodere in un violento e paradossale finale.

.......................................................................................................................................
dom. 8 marzo 2020 ore 17.00
DEDALOFURIOSO
SOGNO DI MEZZ’ESTATE
da Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare
traduzione e adattamento a cura di Andrea Pennacchi
con Marco Artusi, Evarossella Biolo, Gianluigi Meggiorin,
Beatrice Niero regia di Andrea Pennacchi

Il Sogno è considerato il primo vero capolavoro del giovane William Shakespeare, concepito nell’inverno del 1596. Si svolge in un’estate ideale e magica in cui s’intrecciano miti greci, giovani innamorati, fate, elfi del folklore letterario e rustici artigiani della campagna inglese intenti a preparare uno spettacolo amatoriale. L’autore ci assicura, è proprio un sogno... ma di chi? Di Bottom/Chiappa? Di Puck? Del pubblico? Il Sogno in realtà è di chiunque, in una qualsiasi notte di mezz’estate, quando il mondo è più... grande. Talmente grande da permetterci di attraversare a piedi i miti, le favole, le storie. Un piccolo labirinto di narrazioni intrecciate da Chiappa il tessitore, un clown saggio e visionario, da Puck, il demone costretto a fare del bene, e da Ippolita, l’amazzone sconfitta e moglie vittoriosa.


PORTAMI A TEATRO!
Spettacoli per bambini e famiglie

dom. 19 gennaio 2020 ore 16.30
MATAZ TEATRO
CAPPUCCETTO ROSSO,
IL LUPO E ALTRE ASSURDITÀ

Spettacolo tratto dalla fiaba della tradizione popolare
C’era una volta Cappuccetto Rosso che non voleva andare dalla nonna... ma allo zoo, la sveglia suonava e lei fingeva di stare male per non alzarsi dal letto! Cappuccetto Rosso, il lupo e altre assurdità cerca di mantenere nei binari del racconto due buffi personaggi, che invece vorrebbero fare tutt’altro. A portare avanti l’arduo compito di trattenerli all’interno della storia sono due narratori che con l’autorità di una mamma e di un papà cercano disperatamente di farsi ubbidire, di indirizzare, di consigliare, di imporsi.

dom. 2 febbraio 2020 ore 16.30
GLI ALCUNI
I MUSICANTI DI BREMA

Teatro d’attore con pupazzi

La storia narra di quattro animali accomunati da una sfortunata sorte: l’asino ha perso la sua energia e non riesce più a trainare il carro, il cane si stanca nel seguire il cacciatore nelle battute di caccia, il gatto ha cambiato dieta e i topi non lo interessano, il gallo si alza ogni giorno sempre più tardi e come sveglia non funziona più. Ma i nostri amici non si arrendono: decidono di partire all’avventura cercando fortuna a Brema e inventandosi i mestieri di musicanti. Polpetta e Caramella raccontano ai giovani spettatori questa celebre fiaba, avvalendosi del prezioso aiuto dei Mini Cuccioli.
Spettacolo consigliato a partire dai 3 anni

 

aggiungi alla tua Agenda

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento