Entrata € 6

Organizzazione:
Proposta Teatro Collettivo
di Arquà Polesine
con Gruppo NOI e Parrocchia
dei Santi Martino e Severo,
Comune e Biblioteca Comunale
di Crespino

Info e prenotazioni:
346.8696893
344.1350020

Rassegna di teatro amatoriale a Crespino

dal 21 sett. al 12 ottobre 2019 ore 21.15
Teatro Parrocchiale - Crespino (RO)

Sabato 21/09/2019
“El Zinquantin” di Urbana
BUSIE E BALE DITE IN TRIBUNALE

due atti e regia L.S. Baron

Sabato 28/09/2019
“C.I.C. El Canfin” di Baricetta
VILLA ARTEMISIA

due atti di V.Bonfante, regia di G.Rossi

Sabato 05/10/2019
“Proposta Teatro Collettivo” di Arquà Polesine
LA CORTE DE LE PIGNATE

tre atti di E.F.Palmieri, regia di G.Libanore

Sabato 12/10/2019
“Briciole d’Arte” di Canaro
SERATA OMICIDIO

due atti di G.Sorgi, regia di A.Dal Ben

------ TRAME ----------------------------------

 BUSIE E BALE DITE IN TRIBUNALE
1964, sagra del paese. La gente è in festa. Tosca e Cesira vantano entrambe la vincita della tombola paesana. Ma Cesira accusa Tosca di averle impedito di recarsi alla sagra mandando il marito ad intrattenerla al capitello, Tosca invece accusa Cesira di aver adescato suo marito e di averla disonorata agli occhi del paese. Le due famiglie si ritrovano così in tribunale.

VILLA ARTEMISIA
La Contessa Artemisia parte per una crociera affidando per due settimane la sua villa alle cure del maggiordomo Fedele e della cameriera Mafalda. Tra gli operai che lavorano in giardino Mafalda riconosce Giordano, una vecchia fiamma che l’aveva lasciata in malo modo e decide di fingersi la padrona di casa. Nel frattempo Ortensio, il figlio della Contessa, si trova alle prese con una cacciatrice di dote conosciuta in chat che si presenta a sorpresa alla sua porta e si finge un semplice servitore. A complicare la situazione c’è l’inaspettato ritorno della vera Contessa.

LA CORTE DE LE PIGNATE
Testo corale ambientato nel 1910 a Rovigo in una Corte, quasi un affresco in cui il passato torna a rivivere attraverso le chiacchiere, i pettegolezzi, gli amori e gli intrighi, spesso innocenti stratagemmi di uomini e donne del popolo. La vicenda gira attorno all’amore contrastato di Nena, brava ragazza povera, e Nicoleto pupillo di un ricco e burbero zio, Menego, che non vuol sentire parlare di un matrimonio così inadeguato. Marieta, sua madre, si reca alla fiera della Madonna di Lendinara per procurarsi l’acqua miracolosa. Ma perde l’acqua che viene sostituita con acqua di rubinetto. Nena comunque beve fiduciosa in un miracolo, riuscendo ad affrontare Menego.

SERATA OMICIDIO
Un appartamento nel pieno di un trasloco, cinque donne sull’orlo di una crisi di nervi e un omicidio annunciato su Internet. Una storia che intreccia gag e mistero. Tutto avviene nell’appartamento in cui Angela si è appena trasferita e sta svuotando scatoloni con l’irrequieta amica Emma. Presto irrompono sulla scena un’appassionata di gialli, una donna in cerca dell’amore eterno ma nevrotica e una vedova seduttiva e inconsolabile, tutte per assistere all’omicidio che qualcuno ha annunciato in rete proprio in quell’appartamento. Poi arriva lui e la storia entra nel vivo con il delitto, il mistero, le indagini condotte dalle cinque donne in bilico tra deduzione e follia, passione e disincanto.
aggiungi alla tua Agenda

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento