Info: Tel. 328.4532974
Seguici su facebook:
Antichi Organi del Polesine

Ingresso Libero

Rassegna di concerti
organizzata da
Asolo Musica
grazie al finanziamento
del Ministero dei Beni
e delle Attività Culturali,
della Regione Veneto
e Comune di Rovigo
con il patrocinio
Provincia di Rovigo
e sostegno economico di
RovigoBanca

Giovanni Dalla Vecchia e Giampietro Rosato

Antichi Organi del Polesine - XVI Ed.

dom.9 dicembre 2018 ore 21
Tempio della Rotonda - Rovigo (RO)

Giovanni Dalla Vecchia violino
Giampietro Rosato organo


Organo Gaetano Callido, op. 34, 1767

Programma:​

Georg Friedrich Händel (1685-1759)
The Overture of Rinaldo  HWV7 (1711)
(HANDEL’s Sixty Overtures from all his Operas and Oratorios - Set for the Harpsichord or Organ - J. Walsh - London, 1750 ca.)
 
Bartolomeo Cordans (1698-1757)
Sonata per violino e organo
Adagio - Allegro moderato
 
Domenico Scarlatti (1685-1757)
Sonata K61
Sonata k417
(Fuga) - Allegro moderato
 
Ludwig Van Beethoven (1770-1827)
Romanza in fa maggiore op. 50
 
Giovanni Paisiello (1740-1816)
Suonata per organo
 
Carlo Uboldi (XIX sec.)
Pastorale per organo
 
Giuseppe Tartini (1692-1770)
Sonata “Pastorale” op.1 n.13
Grave - Allegro
 
Anna Bon (1740-1767)
Sonata III (Sei Sonate op. 2, 1757)
Allegretto - Adagio – Minuetto
 
Johann Sebastian Bach (1685-1750)
Sonata in sol maggiore BWV 1021 per violino e basso continuo
Adagio - Vivace - Largo - Presto

 
Giovanni Dalla Vecchia
Nato a Padova da una famiglia di musicisti, il padre Wolfango era un noto compositore e didatta, ha iniziato gli studi musicali con Marco Fornaciari e compiuto la sua formazione strumentale con i violinisti della scuola veneta Piero Toso, Giovanni Guglielmo e Giuliano Carmignola, interpreti sempre ammirati per la luminosità e bellezza del suono. Si è successivamente perfezionato all’Accademia di Alto Perfezionamento di Portogruaro con Pavel Vernikov, Dejan Bogdanovich e la grande didatta russa Zinaida Gilels. Ha collaborato alcuni anni con la Schweizer Streichorchester di Lucerna, I Virtuosi dell’Ensemble di Venezia e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta. Attratto dalle interpretazioni storiche della musica veneta dei suoi insegnanti e dalle nascenti esecuzioni con gli strumenti antichi, approfondisce lo studio del violino barocco presso l’Hochschule fur Musik di Trossingen (Germania) conseguendo il Diploma d’Artista con il massimo dei voti e diviene, in seguito a concorso pubblico, primo violino solista dell’orchestra classico-barocca Academia Montis Regalis di Mondovì: parteciperà a tutta l’attività di formazione dell’orchestra, dai seminari ai concerti e tournèe e alle sue numerose incisioni discografiche (per Opus 111). Ha fondato il Quartetto Montis Regalis che si è distinto per il rigore filologico nell’interpretazione e nella ricerca delle fonti del repertorio classico del quartetto d’archi. Nel novembre 2001 il Quartetto si classifica secondo ex-equo (primo premio non assegnato) al VI Concorso Internazionale di Musica da Camera su strumenti originali “Premio Bonporti” di Rovereto (presidente Gustav Leonhardt) ed in seguito si esibisce negli Stati Uniti ed è invitato da numerose Associazioni Musicali (Amici della Musica di Padova, l’Accademia Filarmonica di Bologna, l’Università di Calabria, Piemonte Musica, ecc.). Con il quartetto ha partecipato alla serie di concerti in diretta radiofonica trasmessi da RAI Radio3 dalla Sala Paolina del Quirinale in Roma. Ha ricoperto il ruolo di violino di spalla in prestigiosi gruppi di musica antica quali l’Accademia Bizantina, l’Ensemble Aurora, il Zefiro Ensemble, la Cappella della Pietà de’ Turchini, Modo Antiquo, l’orchestra parigina Les Talens Liryque, l’orchestra spagnola Real Compania Opera da Camera e l’orchestra austriaca ModernTimes_1800. Su invito di Filippo M. Bressan è stato primo violino solista nel gruppo Academia de li Musici e collabora regolarmente con i Barocchisti di Lugano diretti da Diego Fasolis. Fa parte del gruppo I Sonatori de la Gioiosa Marca, tra i più apprezzati del panorama internazionale della musica antica che collabora con solisti quali Giuliano Carmignola, Cecilia Bartoli, Sergio Azzolini, Gloria Banditelli, Dorothee Oberlingen, Sol Gabeta e altri importanti interpreti della musica di oggi. Ha partecipato ad incisioni per diverse etichette discografiche tra cui spiccano Opus 111, Erato, Divox Antiqua, Chandos, EMI, Sony BMG, l’Oyseau-Lyre e le produzioni del mensile Amadeus (Concerti Grossi di Corelli, Concerti per archi di Vivaldi). Ha tenuto concerti nei festival delle associazioni musicali delle più importanti città italiane, dei paesi europei e delle americhe. Insegna Violino presso il Conservatorio di Musica “G.P. da Palestrina” di Cagliari. Suona un antico violino Giovanni Baptista Rogeri (Brescia,1686).

Giampietro Rosato
Diplomato in Pianoforte, Organo e Clavicembalo, ha approfondito lo studio della prassi esecutiva antica presso la Hochschule für Musik di Trossingen (Germania) conseguendo nel 1996 le lauree con il massimo dei voti in “Organo storico” e in Cembalo. Contemporaneamente ha frequentato corsi di specializzazione con Michael Radulescu, Andreas Staier, Gustav Leonhardt, Luigi Ferdinando Tagliavini, Jean-Claude Zehnder e Eckart Sellheim (fortepiano). Più volte premiato in concorsi nazionali ed internazionali di organo e pianoforte (Noale, 1987; Osimo, 1987; Lucinico, 1988; Stresa, 1988), ha conseguito il 2° premio al concorso clavicembalistico nazionale di Bologna (1993), il 4° premio (1° e 2° non assegnati) nonché “Premio del pubblico” al concorso organistico internazionale di Bruges (1995, edizione dedicata al cembalo), il 3° premio (1° e 2° non assegnati) e “Premio speciale” della radio MDR al concorso internazionale “Johann Sebastian Bach” di Lipsia (1996) e il 1° premio al concorso clavicembalistico internazionale indetto dalla radio tedesca ADR-NDR di Amburgo (1997). Klavierfestiva-Ruhr, “Festival clavicembalistico internazionale” (Milano), “Historischer Sommersaal” (Bach Museum, Lipsia), Händel-Haus (Halle), Teatro Nuovo (Verona), “Settembre Barocco” (Padova), “Festival Antegnati” (Brescia), “Festival Organistico Internazionale (Treviso), Teatro Bibiena (Mantova) sono solo alcuni dei festival e sale da concerto in cui è stato invitato a esibirsi in qualità di solista, proponendo un repertorio che spazia dalla musica antica a tutto il ‘900. Le sue registrazioni radiofoniche e televisive (da parte delle radio tedesche SWF, MDR, NDR e Bayerische Rundfunk, della televisione tedesca NDR3 e della radio austriaca ORF) sono state trasmesse in tutta Europa. Dal 1997 collabora stabilmente con l’Ensemble barocco “Sonatori de la Gioiosa Marca”. Ha curato per la casa editrice Armelin di Padova l’edizione moderna della “Sonata per Violino e Organo” di Oreste Ravanello e prossimamente saranno editi i “6 Concerti per clavicembalo e orchestra” di B. Galuppi. È docente titolare della classe di Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio di Udine.
aggiungi alla tua Agenda

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento