Spettacoli gratuiti
con prenotazione
obbligatoria 


c/o Biblioteca
Cittadella della Cultura
via G.B. Conti 30
tel. 0425.605665-67-68
(mer. ven.15-18, sab. 9.30-12.30)

Il Teatro apre 2 ore prima
dello spettacolo, con possibilità di
acquisire i posti ancora disponibili


Idea
Comitato Teatro Comunale Ballarin

Progetto
Ass.ne Culturale Teatrale La Tartaruga 
Comitato Teatro Comunale Ballarin

Contributo
Progetto sostenuto dalla
Fondazione Cassa di Risparmio
di Padova e Rovigo
nell'ambito del Bando Culturalmente

Città di Lendinara,
Regione del Veneto


www.teatrocomunaleballarin.it

Il Teatro siamo noi

Spettacoli gratuiti per bambini, ragazzi, scuole e famiglie

ottobre - dicembre 2018
Teatro Ballarin e Cittadella della Cultura

• IL TEATRO BALLARIN CON LE FAMIGLIE
Teatro Ballarin


dom.7 ottobre ore 16.00
Stivalaccio Teatro - Vicenza
LA BELLA E LA BESTIA
La fiaba immortale con attori e musica dal vivo

dom.14 ottobre ore 16.00
Tib Teatro - Belluno
ULISSE
La storia che attraversa il tempo

dom.28 ottobre ore 16.00
La Piccionaia - Vicenza
GIROTONDO NEL BOSCO
Racconti di piuma, di pelo e di foglia
Le suggestive metamorfosi degli animali


• FIABE IN BIBLIOTECA
Cittadella della cultura


dom.25 novembre ore 16.00
(TUTTO ESAURITO)

La Piccionaia - Vicenza
CUCU'!
Quanto fa bene ridere
per bimbi da 1 a 5 anni

dom.2 dicembre ore 16.00
Pantakin - Tam - Theama Teatro
E' DI NUOVO BIANCO NATALE
​La magia di un giorno speciale (fino a 95 posti)

----------- TRAME ---------------------------

LA BELLA E LA BESTIA
Un fitto bosco di alberi alti e scuri. Laggiù, in fondo: una Luce. Un Castello e, in alto, una finestra. Dorme e sogna una fanciulla dai biondi capelli. Sogna artigli e peli ispidi ma anche splendidi principi e luoghi fatati. La Bella sedotta dalla Bestia è una di quelle storie che più hanno acceso la fantasia di narratori e di artisti: mutazioni e incontri impossibili, tormenti, e quell’irresistibile attrazione per il lato “nero” dell’Amore, sono tutti ingredienti che hanno reso questa storia immortale.

ULISSE
L’amore di una donna che aspetta il ritorno del marito lontano, l’amore di un uomo per la sua terra e per la sua famiglia verranno raccontati ai più piccoli nel mito per eccellenza, quello di Ulisse. Ulisse non ci voleva andare alla guerra. Non era come Achille che si era cercato la morte, lui, il guerriero, il più forte, l’invincibile. Non piaceva la guerra a Ulisse e quella volta lì, messo alle strette da tutti i guerrieri greci e da Nestore, il saggio Ulisse si finse pazzo per non andare in guerra. A Ulisse piaceva la vita… Lui aveva l’astuzia, la furbizia, un dono della natura, che accompagnava l’intelligenza, che ti fa capire che la guerra è brutta. E la vinse Ulisse, alla fine, quella guerra infame come sono infami tutte le guerre, proprio lui che non voleva andare in guerra.

GIROTONDO NEL BOSCO
Storie fantastiche e suggestive di animali del bosco, quelli in genere dimenticati dai cartoni animati, che raccontano e rivelano il proprio “diventare grandi”. La gazza si innamora di un raggio di sole e cerca di afferrarlo in ogni riflesso di acqua sul lago. I geni degli alberi si danno appuntamento nella eterna foresta di cui tanto hanno sentito parlare. Il ghiro affronterà la paura della solitudine, il riccio imparerà a proteggersi senza perdere la sua tenerezza, la lumaca troverà il modo di non arrivare sempre in ritardo. Queste e tante altre piccole metamorfosi per imparare a “diventare grandi”.

CUCU'!
Ridere è una cosa seria. Soprattutto quando si è bambini: il bebè ride quando sente un rumore, una parola fa ridere, fanno ridere quelli che cadono in maniera buffa, fa ridere il solletico. “Cucù!” è una delle prime parole che si dicono ai bambini, la parola magica che significa ”ci sono”, “non ci sono più”, “ritorno!”. Uno spettacolo-gioco ad hoc per i più piccoli.

E' DI NUOVO BIANCO NATALE
Cosa è il Natale? L’albero addobbato, le luci, il presepio con la grotta, la slitta con le renne, le grandi adunate familiari, il sacco pieno di regali, le poesie da recitare di fronte a parenti e amici, i fiocchi di neve. Immaginiamo un Bianco Natale, su uno sfondo bianco, con due personaggi vestiti di bianco su un pavimento bianco, come fossimo di fronte ad un grande foglio... bianco! E se volessimo riempire questo foglio di immagini del nostro Natale, cosa vi potremmo disegnare?
aggiungi alla tua Agenda

canali: Teatro e Musica

vedi altre iniziative nel: Comune di Lendinara >>>

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento