* Lo spettacolo del 22/09/18
si svolgerà itinerante
nella piazzetta antistante il teatro

Ingresso € 6
comprensivi di un caffè
gentilmente offerto dal
“Bar Centrale” presso il teatro

Info e prenotazioni:
346.8696893
344.1350020

Rassegna di teatro amatoriale a Crespino

dal 22 settembre al 13 ottobre 2018
Teatro Parrocchiale - Crespino (RO)

Sabato 22/09/2018 ore 21,15 *
“Ce Di di Rovigo onlus”
ROMEO E GIULIETTA
Spettacolo itinerante di William Shakespeare
Adattamento e Regia di Cristiano Cattin

Sabato 29/09/2018 ore 21,15
“Opera Entertainment” di Rovigo
L’INVENTORE DEL CAVALLO
Due atti di Achille Campanile
Adattamento e regia di Giuliano Scaranello

Sabato 06/10/2018 ore 21,15
“Proposta Teatro Collettivo” di Arquà Polesine
IL TUTORE IN BALANZA
OVVERO LA PUPILLA RITROVATA

Tre atti da Carlo Goldoni
Adattamento e Regia di Giorgio Libanore

Sabato 13/10/2018 ore 21,15
“I Girasoli” di Rovigo
PAUTASSO ANTONIO,
ESPERTO DI MATRIMONIO

Due atti di Amendola, Corbucci e Macario
Adattamento e Regia di Massimo Brancalion

-------- TRAME -----------------------------------

ROMEO E GIULIETTA
La rappresentazione portata in scena dai ragazzi del gruppo La Bottega del Teatro, nato grazie a CeDi di Rovigo onlus, è una rivisitazione tra teatro e musica della tragedia shakespeariana più famosa, grazie anche alla partecipazione della Bottega della Musica guidata da Laura Marangoni.

L’INVENTORE DEL CAVALLO
Un’illustrissima quanto improbabilissima Accademia di Scienze, Lettere ed Arti si appresta ad onorare il benemerito dell’umanità Professor Bolibine, per un’invenzione fondamentale e storica: quella del cavallo. Sul più bello, però, si scopre che i cavalli esistevano già. Che fine farà dunque l’impostore Bolibine? Un atto unico fulminante che svuota totalmente di significato i formalismi di una cultura teatrale ridondante di vecchie convenzioni. Il testo è percorso da un umorismo paradossale e amaro, pieno di folli trovate linguistiche che arricchiscono di sorrisi… trame dai toni irragionevoli e grotteschi. Inventori farlocchi, poetesse maledette che non sanno scrivere versi, eruditi che conoscono date non riferibili a fatti concreti, compianti medici che ripropongono inesistenti terapie, scienziati che trasformano il quotidiano in banale. Il mondo di campanile si dispiega in tutto il suo surrealismo anticonvenzionale con analogie Pirandelliane ed accostamenti alle ricerche dell’assurdo di Èugene Ionesco.

IL TUTORE IN BALANZA OVVERO LA PUPILLA RITROVATA
Uno strano personaggio interrompe continuamente la recita di una compagnia di comici. C'è un tutore che smania per la propria figlioccia, innamorata, invece, del vicino di casa. Il solito mezzano ingarbuglia la vicenda e gli equivoci sono assicurati. Il deus ex machina, nella persona di una vecchia balia, risolve l'inghippo. Alla fine ci saranno brindisi e confetti ed un nuovo personaggio entrerà a far parte della compagnia... C'è un teatro nel teatro: la storia del Goldoni den-tro la storia della Pupilla, un intrecciarsi di narrazioni, di vite. La rielaborazione di un testo già rielaborato da Micheluzzi su un testo di Goldoni, frutto, a sua volta, del rimaneggiamento di un proprio intermezzo giovanile. Il mondo a scatole cinesi. Lo stratificarsi della storia e il sentirsi nipotini dimentichi ed un po' irrispettosi di una grande tradizione teatrale, nella quale i personaggi, più numerosi in questa nuova edizione rispetto a quella del 1993, giocano il ruolo di guitti della Commedia dell’Arte. E' un Carletto nostro contemporaneo, anch'egli analfabeta di ritomo del vivere, alla ricerca dei fondamenti, forse ormai persi, dello stare assieme, della convivenza, della tolleranza, del comunicare, nonostante tutto…

PAUTASSO ANTONIO, ESPERTO DI MATRIMONIO
Antonio Pautasso, modesto avvocato di provincia, un classico “travet” delle aule giudiziarie, conduce la sua grigia esistenza in compagnia di Teresa, domestica poco avvenente e assai pedante, alla quale non ricambia lo spregiudicato e granitico amore dimostratogli. E’ affiancato sul lavoro dal praticante Averardo, giovane nobile decaduto che si contraddistingue per la miserrima personalità e le flebili velleità. Vessato dalla madre contessa, altezzosa vedova alla ricerca di una femminilità repressa per anni, Averado mostra l’impronta della propria frustrazione in ogni sua attività. La quotidianità viene improvvisamente rivoluzionata con l’arrivo della fascinosa Margherita, una lontana parente di Antonio, che con la propria esuberanza riesce a stravolgere tutte le abitudini di casa Pautasso, portando così nuova e indispensabile vitalità. Passando per l’illusorio coinvolgimento amoroso con la nuova arrivata, l’avvocato riuscirà a dimostrare di essere un esperto di problemi sentimentali e di sapersi muovere attraverso le vicissitudini di tutte le persone che lo circondano. Ovviamente, a modo suo.
aggiungi alla tua Agenda

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento