Info e adesioni:
Arci Rovigo
tel. 0425.25566
cell. 349.4955818
cell. 347.5946089.

Fulvia Tour
tel. 0426.21338

La Foiba di Basovizza e Campo Profughi di Padriciano

con sosta a Trieste

dom. 22 aprile 2018
Basovizza (TS)

Saranno presenti gli storici
Luigi Contegiacomo ed Erminio Colo’.

Partenze da:
ore 7.00 Adria,
ore 7.15 Lama,
ore 7.20 Ceregnano,
ore 7.30 Rovigo.

La foiba di Basovizza (Trieste) , sulla strada per Pesek e per il confine sloveno, era un antico pozzo minerario carsico scavato all'inizio del XX secolo per l'estrazione del car bone e poi abbandonato per la sua improduttività.

Dal 1 maggio 1945 divenne però un luogo di esecuzioni sommarie per prigionieri, militari e civili, italiani e tedeschi – e non solo - vittime delle violenze dei partigiani jugoslavi di Tito , spesso senza alcuna colpa, spesso bambini, donne e vecchi inermi condotti a una morte atroce e lenta in vecchi pozzi abbandonati dove venivano gettati, spessissimo ancora in vita.

Nel 1980, in seguito all'intervento delle associazioni combattentistiche, patriottiche e dei profughi istriani-fiumani-dalmati, il pozzo di Basovizza e la foiba n.149 vennero riconosciute quali monumenti d'interesse nazionale e nel 1992 "monumento nazionale". Accanto al Sacrario,rinnovato nel 2007, si trova il Centro di Documentazione. Sulla via del ritorno verso Trieste, sosta al Centro di Raccolta Profughi di Padriciano, altro luogo di sofferenza e di umiliazioni che vide ospitati dal 1948 e per quasi 20 anni - insieme ad altri luoghi simbolo dell’esodo istriano-dalmata-giuliano – decine di migliaia di profughi in condizioni atroci, quasi da campo di concentramento.

Divenuto museo di carattere nazionale dal 2004 ospita una mostra permanente dove si possono riconoscere accatastati migliaia di oggetti di uso comune (mobili, sedie, suppellettili, valige, oggetti, fotografie) abbandonati dai poveri profughi nella vana speranza di un recupero mai più avvenuto.

Trieste Una città ponte tra l’Europa occidentale, orientale e meridionale. Le influenze italiane, austro-ungariche sono evidenti in tutta la città, che comprende un centro storico medievale e un quartiere neoclassico di epoca austriaca. Si potranno ammirare i palazzi , le Piazze e gli storici caffè.
aggiungi alla tua Agenda

canali: Gite e Viaggi

organizzazione tecnica: Fulvia Tour >>>