Ingresso gratuito

Organizzazione
Comune di Occhiobello
Assessorato alla Cultura
in collaborazione con
Cuore di Carta eventi

Direttore artistico:
Bruna Coscia

Per info: 339.6584231  
www.comune.occhiobello.ro.it
fb: ParoleD'autore - Occhiobello

Parole d'autore

Occhiobello Letteratura 2018

dal 23 marzo al 18 maggio 2018
Teatro Don Gino Tosi
piazza della Chiesa - S.Maria Maddalena di Occhiobello (RO)

VENERDI 23 MARZO 2018
Tiziana Ferrario
Orgoglio e pregiudizi 
(Chiarelettere Editore)

GIOVEDì 29 MARZO 2018
Corrado Augias
Questa nostra Italia


VENERDI 6 APRILE 2018
Mario Tozzi
Paure fuori luogo


VENERDI 13 APRILE 2018
Paolo Crepet
Il coraggio 


VENERDI 20 APRILE 2018
Vito Mancuso
Il bisogno di pensare


VENERDI 27 APRILE 2018
 Michela Marzano
L’amore che mi resta


VENERDI 4 MAGGIO 2018
Pupi Avati
Il signor diavolo


VENERDI 11 MAGGIO 2018
Guido Marangoni
Anna che sorride alla pioggia


VENERDI 18 MAGGIO 2018
Pietro Brunello e David Riondino 
1962-1966 La nascita del mito Bob Dylan


----------- gli autori e i libri -------------------------------

L'autrice: Tiziana Ferrario
Giornalista, inviata, conduttrice Rai, negli ultimi anni ha vissuto come corrispondente a New York. Raccontando le tensioni e le divisioni crescenti nel paese, è rimasta colpita dalla ventata di orgoglio emersa tra le donne americane che hanno rialzato la testa chiedendo parità e difesa dei loro diritti, considerati a rischio. Dopo aver documentato per molti anni guerre e crisi umanitarie dagli angoli più remoti del pianeta, ha deciso di guardare più da vicino a casa nostra sviscerando un tema che sente di estrema urgenza: la parità di genere, sfida incompiuta di questo secolo. Nel 2006 ha scritto “Il vento di Kabul”, pubblicato da Baldini Castoldi Dalai.
Il libro: Orgoglio e pregiudizi (Chiarelettere Editore)
Il coraggio delle donne. Storie, incontri e battaglie contro le discriminazioni. In queste pagine l’esempio di chi non si piega a ingiustizie e prepotenze. Questo libro comincia una mattina di un giorno importante a Washington, e attraversa in presa diretta gli Stati Uniti fino ad arrivare in Italia Un viaggio ricco di incontri e storie appassionanti, spesso difficili, molte delle quali sconosciute. Un racconto intenso, che cattura pagina dopo pagina sempre tenendo ferma l’attenzione sui fatti e su cosa resta da fare per raggiungere una reale parità. Le storie che incontrerete saranno un ottimo spunto di riflessione per riaprire un dialogo e affrontare il cammino che rimane, uomini e donne insieme.

L'autore: Corrado Augias
Giornalista, scrittore e conduttore televisivom,ha partecipato alla nascita della cosidetta “TV-verità. La sua attività di scrittore spazia dal teatro alla narrativa, alla saggistica. Tra i romanzi: Quel treno da Vienna, Il fazzoletto azzurro, Quella mattina di luglio; molti i saggi: Giornali e spie, I segreti di Parigi, Modigliani,l’ultimo romantico, I segreti di New York, I segreti di Londra, I segreti di Roma, I segreti del Vaticano, Inchiesta su Gesù. Leggere. Perché i libri ci rendono migliori, più allegri e più liberi, Inchiesta sul Cristianesimo. Le ultime diciotto ore di Gesù, Il lato oscuro del cuore, I segreti di Istanbul, Questa nostra Italia. Luoghi del cuore e della nostra memoria.
Il libro: Questa nostra Italia (Giulio Einaudi Editore)
Perché possiamo dirci italiani? A settant'anni dalla firma della Costituzione, Corrado Augias compie un viaggio nei luoghi della nostra memoria collettiva e in quelli del suo cuore. E scrive il suo libro piú personale. Un'opera civile e insieme intima, che scava alla ricerca di un'identità le cui radici affondano nei mille diversi volti di un paese grande, bellissimo e tormentato. Questa nostra Italia è la lettera d'amore di un raffinato uomo di lettere, che ha imparato a guardare la sua patria da fuori senza però mai smettere di amarla, e di voler partecipare con passione alle sue vicende politiche e umane. Sembra di sentir echeggiare tra le righe di questo libro la celebre esortazione di Piero Gobetti: «Bisogna amare l'Italia con orgoglio di europei e con l'austera passione dell'esule in patria».

L'autore: Mario Tozzi
è Primo Ricercatore presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche. È presidente del Parco Regionale dell'Appia Antica ed è membro del Consiglio Scientifico del WWF. Tra i programmi televisivi che ha condotto ricordiamo su Rai Tre «Terzo Pianeta » e «Gaia». È stato conduttore di «Atlantide» su La7, «Allarme Italia» e «La Gaia Scienza». Su Rai Uno sta conducendo «Fuori Luogo» e collabora a «Kilimangiaro ». Per la radio ha condotto «Tellus» (RadioDueRai). Scrive su «La Stampa». Ha collaborato con «National Geographic», «Vanity Fair» e «Oasis». Tra i suoi libri: Italia segreta (2008), Pianeta Terra ultimo atto (2012), Tecnobarocco (Einaudi, 2015) e Paure fuori luogo (Einaudi, 2017).​
Il libro: Paure fuori luogo (Giulio Einaudi Editore)
Di che cosa abbiamo paura, quando parliamo di catastrofi? Quali sono le nostre paure ataviche rispetto alla Terra? E perché abbiamo paura quando non dovremmo e non ne abbiamo quando dovremmo? Questo libro va al fondo delle nostre paure collettive, dalle alluvioni agli asteroidi, dalle eruzioni vulcaniche alle epidemie, con speciale attenzione ai terremoti, drammaticamente attuali. Il problema è che le catastrofi naturali non esistono, esistono gli eventi naturali che trasformiamo in tragedia. Per salvarci dalle paure immotivate dobbiamo informarci meglio, prestando attenzione ai veri problemi di oggi: cambiamento climatico, fine delle risorse, consumo del suolo e cosí via.

L'autore: Paolo Crepet
Paolo Crepet laureato all'Università di Padova in Medicina e Chirurgia è anche psichiatra e sociologo. Nella sua lunga carriera ha lavorato all’inizio ad Arezzo e poi all’estero: Danimarca, Gran Bretagna, Germania, Svizzera e Cecoslovacchia, prima di trasferirsi in India. Ha insegnato a Toronto, a Rio de Janeiro e ad Hardward, Una volta tornato in Italia ha accettato l’invito di Franco Basaglia di seguirlo a Roma. Un periodo di grande impegno e grandi sogni per il futuro della Psichiatria, in cui è iniziata anche la sua passione per la scrittura. Al suo attivo 30 libri e 3000 conferenze.
Il libro: Il coraggio (Mondadori Editore)
Paolo Crepet propone a genitori, educatori e, in particolare, a quei «nativi digitali» che si accingono a esplorare la propria esistenza in una società ipertecnologica un «ipotetico inventario» di alcune declinazioni del coraggio in vari ambiti dell'esperienza umana (il coraggio di educare, di dire no, di ricominciare, di avere paura, di scrivere, di immaginare, di creare...). Un inventario concepito come un'associazione di idee, un esercizio utile per stimolare adulti e non ancora adulti a ritrovare la forza della sfacciataggine e la capacità di resistenza che la vita ogni giorno ci chiede.

L'autore: Vito Mancuso
Vito Mancuso Teologo. Ha insegnato Teologia moderna e contemporanea presso la Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano e "Storia delle dottrine Teologiche" presso l'Università degli Studi di Padova. Collabora con “La Repubblica” I suoi scritti hanno suscitato notevole attenzione da parte del pubblico, in particolare L’anima e il suo destino, Io e Dio. Il principio passione, Dio e il suo destino, quattro bestseller tradotti in molte lingue. Il suo pensiero è oggetto di discussioni e polemiche per le posizioni non sempre allineate, sia in campo etico sia in campo strettamente dogmatico.
Il libro: Il bisogno di pensare (Garzanti Editore​)
In questo nuovo libro Vito Mancuso ingaggia un dialogo serrato con i suoi lettori per risalire alle sorgenti di un bisogno primordiale dell’uomo, di una speciale capacità che ci caratterizza in modo peculiare distinguendoci da tutti gli altri esseri viventi: il nostro bisogno di pensare. È a partire da questa urgenza interiore, strettamente legata al desiderio e al sogno di una vita diversa e migliore, che Vito Mancuso ci sprona a tornare a «pensare con il cuore», senza barriere, preconcetti o tabù, e senza altro dogma che la ricerca costante del Bene.

L'autrice: Michela Marzano
vive a Parigi dove è arrivata dopo un dottorato di ricerca in Filosofia alla Normale di Pisa Professoressa universitaria, è direttrice del Dipartimento di Scienze Sociali (SHS - Sorbona) e professore ordinario di filosofia presso l’ Università Paris Descartes. Fra gli ambiti di ricerca di cui Marzano si occupa o si è occupata, ricordiamo quelli del corpo e del suo statuto etico, l'etica sessuale e l'etica della scienza medica, la filosofia morale in relazione alle sue implicazioni teoriche nelle norme di comportamento. Dirige una collana di saggi filosofici per le Edizioni PUF. E’ editorialista de «la Repubblica» e autrice di numerosi libri tradotti in molte lingue​.
Il libro: L’amore che mi resta  (Giulio Einaudi Editore)
Michela Marzano scrive un commovente romanzo sulla maternità. Affondando il bisturi nel dolore assoluto, trova le parole esatte per nominarlo. Ci racconta che siamo nudi, vulnerabili. Eppure, quando smettiamo di chiedergli salvezza, l'amore ci salva. Con il calore avvolgente di una melodia, l’autrice dà voce a una madre e al suo struggente de profundis. Scavando nella verità delle relazioni umane, parla di tutti noi. Del nostro desiderio di essere accolti e capiti, della paura di essere abbandonati, del nostro ostinato bisogno di amore, perché «senza amore si è morti, prima ancora di morire».

L'autore: Pupi Avati
«Il mio sogno era diventare un grande clarinettista jazz. Ma un giorno nella nostra orchestra arrivò Lucio Dalla. All'inizio non mi preoccupai più di tanto, perché mi pareva un musicista modestissimo. E invece poi ha manifestato una duttilità, una predisposizione, una genialità del tutto impreviste: mi ha tacitato, zittito, messo all'angolo. Io a un certo punto ho anche pensato di ucciderlo, buttandolo giù dalla Sagrada Familia di Barcellona, perché si era messo in mezzo tra me e il mio sogno.» E così, grazie a Lucio Dalla, il cinema italiano ha guadagnato un grande regista, produttore e sceneggiatore.
Il libro: Il signor diavolo (Guanda Editore)
Anni Cinquanta, Italia. Il pubblico ministero Furio Momentè sta raggiungendo Venezia da Roma, inviato dal tribunale per un processo delicato. Un ragazzino di quattordici anni ha ucciso un coetaneo, e la Curia romana vuole vederci chiaro. Una storia intensamente nera, il ritratto di una provincia non addomesticata, mai del tutto compresa, un profondo Nord-est intriso di religione quanto di superstizione e in cui i confini tra vita e mistero si spostano come l'orizzonte nelle paludi... Un mondo dove tutto sembra possibile. Anche il Diavolo.

L'autore: Guido Marangoni 
è nato e vive a Padova. Attore comico di Zelig ed Ingegnere informatico, è specializzato nello sviluppo di app, nella sicurezza informatica e tutela dei minori on-line, e su questi temi tiene conferenze e incontri con studenti, insegnanti e genitori. Nel 2015 è stato speaker ufficiale al TEDx con il suo talk La potenza della fragilità, e a maggio dello stesso anno ha aperto la pagina Facebook Buone notizie secondo Anna, in cui ha scelto di sorridere dei luoghi comuni sulla sindrome di Down, per suggerire un rapporto più positivo e costruttivo con la disabilità, mettendo sempre al primo posto la persona.​
Il libro: Anna che sorride alla pioggia (Sperling & Kupfer)
«Non avevo mai pensato che la storia di Anna, proposta dalle pagine di Facebook con stile leggero, potesse diventare un romanzo. Scrivere è stata una bella e impegnativa avventura. Un’occasione per approfondire il vissuto mio e di mia moglie Daniela dopo l’arrivo di Anna. C’erano cose in sospeso e ci siamo messi a nudo. È stato un momento di confronto e collaborazione anche se nel libro il punto vista è il mio». Anna che sorride alla pioggia un romanzo dove si racconta di famiglia, amore, padri, madri, figlie e cromosomi in più. Con leggerezza e… infinito amore.

Pietro Brunello 
Pietro Brunello Nato a Castelfranco Veneto nel 1998, ha inizialmente studiato chitarra classica per poi passare all’elettrica e all’acustica. Ha una grande passione per il Blues e la musica americana degli anni ‘60. Ha partecipato alla Fiera delle Parole con uno spettacolo sui primi anni della vita artistica di Bob Dylan insieme a David Riondino nell’ottobre 2017. Studia Filosofia all’università di Torino e insieme coltiva la passione per la chitarra e il canto.
David Riondino 
David Riondino cantautore, attore, regista e scrittore. Ha partecipato più volte al Club Tenco. Ha aperto, nel 1979 lo storico Tour di De André e PFM. Tra i suoi successi più noti, Maracaibo, pezzo cult dell’estate ’81, e il personaggio di Joao Mesquinho. Dal suo debutto, oltre la musica e la scrittura poetica, esplora instancabilmente il teatro, il cinema la radio, la televisione. Verseggiatore satirico per «Tango», «Il male», «Cuore», «Comix», tra il suoi libri ricordiamo Rombi e Milonghe e, illustrato da Milo Manara, Il trombettiere . Documentarista, ha girato e prodotto vari lavori sulla improvvisazione in versi a Cuba.
1962-1966 La nascita del mito Bob Dylan
1963-1966: i primi tre anni della carriera di Bob Dylan raccontati attraverso le parole di David Riondino e le canzoni più significative della produzione di Dylan interpretate da Pietro Brunello. Dalla prima uscita di “The freewheelin’ Bob Dylan” con canzoni come “Masters of War” fino a “Blonde on Blonde”, con la celebre “Just Like a Woman”, ultimo album pubblicato prima dell’incidente in moto che portó Dylan a ritirarsi a vita privata per diversi anni. Dalle canzoni di protesta alle canzoni d’amore, dall’acustico all’elettrico.

aggiungi alla tua Agenda

canali: Incontri

altri eventi che ti potrebbero piacere

Progetto ‘900 Passato Prossimo e Oltre 2018

14-21 settembre 2018 - Rovigo (RO)

Corsi di Aikido

iscrizioni sempre aperte - Rovigo (RO)

La fiera delle parole

dal 14 al 30 settembre 2018

locali nelle vicinanze

Nessun locale nelle vicinanze di questo evento

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento