PROGETTO ‘900
PASSATO PROSSIMO

Morti e resurrezioni
e oltre 2018


Entrata libera
con iscrizione al Circolo Arci
Galileo Cavazzini 2017/18
€ 20 (studenti € 10)


Organizzazione:

ARCI Rovigo
con patrocinio di
Regione del Veneto,
Comune e Provincia di Rovigo
e contributo della Fondazione
Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

Informazioni:
tel. 0425.25566
cell. 347.5946089
rovigo@arci.it
www.circologalileocavazzini.it

Vita e opere di Sandro Penna

Scrittori e poeti del '900

mercoledì 21 marzo 2018 ore 18
sede Arci
viale Trieste, 29 - Rovigo (RO)

Relatore: Antonio Lodo storico scrittore
 

Sandro Penna è un poeta appartato e atipico rispetto alle linee dominanti della poesia novecentesca. Nato a Perugia nel 1906, studia in modo irregolare fino al diploma in ragio-neria, e nel 1929 si trasferisce a Roma, dove trascorrerà gran parte della sua vita, svolgendo lavori saltuari (dal commesso in libreria all’allibratore, dal commerciante di libri rari al correttore di bozze). Negli anni Trenta entra in contatto con alcuni importanti intel-lettuali dell’epoca, tra cui Eugenio Montale, e collabora con prestigiose riviste vicine all’Ermetismo come «Il Frontespizio» e «Letteratura». Nel 1939, grazie all’interessamento di Umberto Saba e Sergio Solmi, pubblica a Firenze il suo primo libro, Poesie, che nel 1957vincerà il Premio Viareggio con Le ceneri di Gramsci del carissimo amico Pier Paolo Pasolini. Seguono altre raccolte, tra cui Una strana gioia di vivere (1956) e Croce e delizia(1958). Nel 1970 esce un’edizione di Tutte le poesie che raccoglie la sua produzio-ne con l’aggiunta di numerosi inediti. Penna, che in questi ultimi anni vive una discreta notorietà e un adeguato riconoscimento critico, ha sempre vissuto lontano dai circuiti letterari, “sempre gelosissimo della sua selvatica solitudine” 1, anche a causa della sua omosessualità, che ritorna in modo centrale nei suoi testi poetici. Sandro Pen-na muore in povertà a Roma nel 1977.

aggiungi alla tua Agenda