Info e adesioni:
Arci Rovigo
tel. 0425.25566
cell. 349.4955818
cell. 347.5946089.

Fulvia Tour
tel. 0426.21338

Creta

Culla della Cultura Occidentale

dal 6 al 13 maggio 2018

con volo aereo da Treviso. 

domenica 6 maggio 2018: Rovigo - Treviso - Chania 
Incontro dei partecipanti in luoghi e ad orari da concordare, sistemazione in pullman e partenza per l’aeroporto di Treviso, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza per Creta. Giunti a Chania, ritiro dei bagagli, incontro con nostro personale e trasferimento in hotel. Passeggiata guidata per il centro storico. Cena e pernottamento. 

lunedì 7 maggio 2018: Chania - Aptera - Retimno - Moni Arkadhi - Iraklio 
Prima colazione in hotel, e partenza per Retimno con sosta e visita guidata al sito archeologico di Aptera. Fondata dai Micenei, ampliata dai Dori e abitata fino al periodo bizantino, Aptera presenta diversi resti relativi ai vari periodi: un tempio greco, le terme, le cisterne, il castello turco, il monastero. Proseguimento per Retimno, terza città di Creta, dominata da una magnifica fortezza, il più grande castello mai costruito dai veneziani. La città vecchia mantiene ancora in gran parte il suo aspetto turco e veneziano: le strade sono un mix affascinante di diverse epoche architettoniche. Nel pomeriggio visita del monastero di Arkadhi, il più grandioso dell’isola. Il monastero è di fatto un monumento cretese alla lotta per l’indipendenza del XIX secolo. Oltre che per l’importanza storica, è interessante per la sua architettura e la chiesa considerata una delle più belle strutture veneziane rimaste a Creta. Arrivo a Iraklio, sistemazione in hotel cena e pernottamento. Pranzo libero in corso di visita. 

martedì 8 maggio 2018: Iraklio - Panagia Kera (Kritsà) - Aghios Nikolaus – Spinalonga - Malia 
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e partenza per la visita di alcune località a est di Iraklio. Attraversando l’altopiano di Lasithi si visiteranno Panagia Kera, Aghios Nikolaus, Spinalonga, Malia. La chiesa di Panagia Kera è una delle più vecchie chiese di Creta. Dedicata alla Dormizione della Panagia (Madonna) contiene gli affreschi di epoca bizantina meglio conservati a Creta. Proseguimento per Ayios Nikòlaos. Passeggiata per il centro turistico più lussuoso di Creta. Situato su una penisola collinare attorno a un lago apparentemente senza fondo, il luogo è incantevole ed estremamente pittoresco (se sarà possibile, visita della chiesa di Ayios Nikolaos che si trova all’interno di un parco di un hotel). Si prosegue per l’isola di Spinalonga, dominata dalla fortezza fondata dai veneziani nel 1579 per difendere il golfo. Con i suoi bastioni, torri di guardia e mura, ha tutte le caratteristiche della brillante architettura militare della repubblica veneziana. Sulla via del ritorno sosta per visita del Palazzo minoico di Malia, il terzo in ordine di grandezza. Da qui proviene il famoso pendente d’oro con due api esposto al museo di Erlaklio. Rientro in hotel cena e pernottamento. Pranzo libero in corso di visita. 

mercoledì 9 maggio 2018: Gortis - Phaestos - Aghia Triada - Matala - Moni Vrondisi 
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e partenza per il Sud di Creta. Gortis (Gortina) sito già abitato in epoca minoica. Fondamentale per la conoscenza della società dell'antica Grecia è stata la scoperta delle "Leggi di Gortina", un corpus di normative e leggi risalenti al V secolo a. C., incise su pietre, in dialetto cretese dorico, considerato il più antico del vecchio continente e il più completo della Grecia del tempo. Il Palazzo di Festo domina la pianura della Messara. Questo palazzo minoico è secondo solamente a quello di Cnosso. Costruito nel 1900 a.C. ma distrutto e riedificato ancora più imponente, il Palazzo è eccezionale: un cortile occidentale, un teatro, un cortile superiore e una grande scalinata porta alle stanze del secondo palazzo. Sotto gli appartamenti reali, a nord, è stato trovato il famoso disco di Festo, pregevole manufatto d’argilla con incisi geroglifici. Il sito archeologico del piccolo Palazzo minoico di Aghia Triada si trova a 4 chilometri a ovest del più famoso e conosciuto Palazzo di Festo e comprende magazzini, camere reali, altari e sulle pareti numerosi affreschi. Sosta a Matala, una pittoresca spiaggia di sabbia e ciottoli abbracciata da scogliere di pietra porosa erose dalle onde e nota per le sue grotte interamente artificiali, scavate inizialmente per fungere da tombe romane o cristiane. Moni Vrondisi: visita alla chiesa che ospita i più begli affreschi di Creta, dipinti nel XV sec. raffiguranti scene della vita della Panayia (Vergine Maria). Rientro in Hotel cena e pernottamento. Pranzo libero in corso di visita. 

giovedì 10 maggio 2018: Iraklio - Cnosso - Iraklio - Museo Archeologico 
Prima colazione in hotel, partenza per Cnosso, il più grande dei palazzi minoici che più di 3500 anni fa prosperava nel cuore di una civiltà sofisticata che popolava l’intera isola. L'edificio più imponente di Cnosso è il palazzo di Minosse, che copriva una superficie di 20.000 metri quadrati, aveva 1.400 camere e, in alcune parti si elevava fino al quinto piano. All'interno si trovano affreschi di rara bellezza, testimonianza della grande vitalità culturale dell'isola. Ritorno ad Iraklio visita delle zone più pittoresche della città vecchia: la fortezza e le strutture di difesa veneziane, le piazze, la chiesa di Ayios Titos e la loggia veneziana. La gloriosa storia di Creta è racchiusa all’interno del Museo Archeologico di Iraklio dove è esposta la più sensazionale collezione di arte minoica del mondo dove sono conservati importanti reperti archeologici e affreschi provenienti dai vari siti archeologici. Tra gli affreschi si ricorda quello del Principe dei Gigli, del Delfino e della Processione; tra le statue la Dea dei Serpenti, il Rythòn a testa di Toro, intagliato con riccioli, corna e occhi di cristallo, il Rythòn dei Mietitori, il bellissimo e misterioso Disco di Festo, pietra circolare d’argilla scolpita con caratteri geroglifici. Pranzo libero in corso di visita 

venerdì 11 maggio 2018: Iraklio - Samonas - Alikambos - Chania 
Prima colazione in hotel e partenza per Chania con sosta a (Samonas) per visitare la chiesa bizantina di Ayios Nikolaos. Per la posizione e le opere d’arte è una delle più belle dell’isola. Contiene fantastici affreschi medievali mai restaurati. La Chiesa di Alikambos risale al 1000 d.C. All'interno sono affreschi molto ben conservati dipinti da Ioannis Pagomenos nel 1315 e nel 1326 d.C. La chiesa contiene molte scene bibliche e il re di Costantinopoli e sua madre. Si prosegue quindi per la penisola di Akrotiri, giro panoramico e visita di Chania. La seconda città più grande dell’isola, vanta un incantevole centro storico con numerosi edifici veneziani e ottomani su stretti vicoli e strade ripide che conducono ad un porto pittoresco. Cena e pernottamento. Pranzo libero in corso di visita. 

sabato 12 maggio 2018: Chania - Kandanos - Elafonisi- Chania 
Prima colazione in hotel e partenza per Kandanos, sosta e visita di una delle tante chiese della zona “Ayios Nicolaus”. Si prosegue per Elafonisi passando davanti al venerato convento di Hrissoskalitissa, arroccato sul mare. La spiaggia di Elafonisi è la più bella di Creta. La sabbia è bianca con sfumature rosa in alcuni tratti. Una piccola isola di fronte alla spiaggia è collegata alla terra ferma da una lingua di sabbia caraibica che appare e scompare a seconda delle maree. Rientro in serata a Chania, Cena e pernottamento. Pranzo libero in corso di visita. 

domenica 13 maggio 2018: Chania - Treviso - Rovigo 
Prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia. Giunti a Treviso, rientro ai luoghi d’origine. 
aggiungi alla tua Agenda

canali: Gite e Viaggi

organizzatore: Arci Rovigo e Arci Tempo Ritrovato >>>

organizzazione tecnica: Fulvia Tour >>>