Ingresso euro 6 (posti numerati)
apertura del botteghino
sabato alle ore 15.00

Organizzazione:
Compagnia "i 7 moli Ars et Bonum"
di Polesella
Info: tel. 347.6094970

Teatrallegro in Polesella 2017

28 ottobre - 2 dicembre 2017
Sala Polivalente Parrocchiale
Polesella (RO)

SABATO 28 OTTOBRE ORE 21
PAGAMENTO ALLA CONSEGNA
Commedia brillante in due atti di Michael Cooney
Compagnia  “Amici del Teatro” di Pianiga (VE)
Regia Gianni Rossi

SABATO 4 NOVEMBRE ORE 21
EL SINDACO IN MUDANDE
Tratto da “Si salvi chi può” di Tonino Micheluzzi
Compagnia  Teatrale Del Mondonego di Torreglia (PD)
Adattamento scenico e regia di Davide Boato

SABATO 11 NOVEMBRE ORE 21
PAUTASSO ANTONIO ESPERTO IN MATRIMONIO
Due atti brillanti di Amendola, Corbucci e Macario
Compagnia  “I GIRASOLI” di Rovigo
Regia di Massimo Brancalion

SABATO 18 NOVEMBRE ORE 21
LA SCHEDINA
commedia divertente in tre atti scritta da Enea marangoni
Compagnia  “L'ABC TEATRALE” di Porto Viro (RO)
Regia di Valter Biziato

SABATO 25 NOVEMBRE ORE 21
QUEL PICCOLO CAMPO
commedia di Peppino De Filippo
Versione veneta della Compagnia
Compagnia  Teatro Veneto “CITTA’ DI ESTE” (PD)
Regia di Viviana Larcati

NUOVA DATA: DOM.3 DICEMBRE ore 16.30
AMORE... AMORE... A MORE TANTA ZENTE
ovvero “Con tutto il bene che ti voglio”
allegra commedia in due atti di Luciano Lunghi
Compagnia  “i 7 moli ARS ET BONUM”
Regia di Massimo Mazzetti
I posti per lo stesso spettacolo in scena
sab.2 dicembre sono esauriti


-------- TRAME ----------------------

SABATO 28 OTTOBRE ORE 21
PAGAMENTO ALLA CONSEGNA
Movimentata e divertente commedia degli equivoci e dei malintesi, è stata scritta negli anni Ottanta ma conserva tuttora tratti di sorprendente modernità. Il protagonista Eric Swan, disoccupato da due anni, in seguito alle numerose lettere indirizzate dall’istituto di previdenza sociale al vecchio inquilino del suo appartamento, Rupert Thompson, ha la brillante idea di assumere l’identità di quest’ultimo, ormai emigrato in Canada, per incassarne le indennità. La truffa ai danni dell’assistenza sociale darà vita a una reazione a catena, fatta di situazioni paradossali, frenetici scambi di persona e fraintendimenti. La velocità dei tempi impone all’allestimento un vivace ritmo, le battute brillanti , come movimenti e sorprese in scena, incalzano.

SABATO 4 NOVEMBRE ORE 21
EL SINDACO IN MUDANDE
L’opera, scritta nel 1954, è stata riadattata e diretta da Davide Boato e viene recitata in dialetto veneto. Ambientata nei primi anni ’70, racconta di Amedeo Pignatta, sindaco di un paese della campagna veneta, che parte alla volta del Sud America, invitato da un vecchio amico di gioventù Arrigo Maritan, ricco produttore di marmellata. Amedeo però non arriverà mai a destinazione a causa del naufragio della nave.  Tutti lo credono disperso, ma… Una serie dopo l’altra di sorprese architettate dai familiari rende la commedia piacevole, burlesca e, a tratti, sorprendente.

SABATO 11 NOVEMBRE ORE 21
PAUTASSO ANTONIO ESPERTO IN MATRIMONIO
Antonio Pautasso, modesto avvocato di provincia, conduce la sua grigia esistenza in compagnia di Teresa, domestica poco avvenente e assai pedante, ed è affiancato sul lavoro dal praticante Averardo, giovane nobile decaduto. La quotidianità viene improvvisamente rivoluzionata con l’arrivo della fascinosa Margherita, una lontana parente di Antonio, che con la propria esuberanza riesce a stravolgere tutte le abitudini di casa Pautasso, portando così nuova e indispensabile vitalità.

SABATO 18 NOVEMBRE ORE 21
LA SCHEDINA
La storia narra della bizzarra e quanto mai singolare esperienza di due coppie di amici che all’improvviso, senza sapere come, si ritrovano al cospetto di un angelo del Purgatorio che li sta a giudicare. Il Mister (così è chiamato l’angelo) decide di comunicare a “Gianni” i risultati di una schedina vincente e gli raccomanda di donare la vincita ai poveri sulla terra, rimandando in vita i quattro i quali, a parte Gianni, non ricorderanno nulla di quanto hanno visto e sentito. Non mancheranno pertanto le situazioni divertenti ed i colpi di scena.

SABATO 25 NOVEMBRE ORE 21
QUEL PICCOLO CAMPO
Brillante commedia scritta dal grande Peppino De Filippo qui rappresentata in una riduzione in dialetto veneto. La trama racconta, con tratti tragicomici, il mondo contadino nei suoi aspetti più arcaici, ma con guizzi di fantasia e burla da sovvertire le premesse. Spicca per originalità la figura del rude Rocco Barbati, ateo convinto, che vive con la sorella Francesca, estremamente religiosa e devota al Santo protettore del paese. Pomo della discordia è un lascito di cui una piccola parte (la decima) per volere paterno, va in dono ai frati del convento, la qual cosa fa infuriare il dispotico Rocco.

DOMENICA 3 DICEMBRE ore 16.30
AMORE... AMORE... A MORE TANTA ZENTE
Allegra commedia di Luciano Lunghi che ricorda per certi aspetti la pochade, quel genere di commedia nata a Parigi nell’Ottocento, dove i colpi ad effetto e gli intrighi si reggono su un canovaccio di sentimenti contrastanti. Affronta, con sottile ironia, problematiche quali la crisi di coppia, la morte e la freddezza della nostra società difronte ad essa. Allo scopo di mettere fine ai continui litigi con moglie e suocera, Mauro, con l’aiuto dell’amico medico, organizza un piano che farebbe impallidire qualsiasi terapista di coppia. Ma chi gioca col fuoco (e con le donne!!) spesso resta scottato. Nella vicenda si susseguono diversi personaggi che all’apparenza possono sembrare macchiette umoristiche ma in realtà sono espressione dell’odierna società.
aggiungi alla tua Agenda