Ingresso gratuito

Orari di apertura:
ore 10.00-12.30 e 15.00-19.30

Organizzazione:
Giancarlo Gulmini,
Associazione Vivi Rovigo
con il patrocinio di
Regione del Veneto
e Comune di Rovigo

Informazioni:
cell. 339.2992685
gulminivecchiarovigo@gmail.com

Frida Kahlo

Mostra pittorico fotografica di GIANCARLO GULMINI

25 marzo - 13 aprile 2017
Pescheria Nuova
c.so del Popolo 140 - Rovigo (RO)

Gulmini, esecutore delle opere pittoriche di questa mostra, oltre che ideatore e organizzatore, tralascia volutamente la discussa vita privata della nota artista messicana, per sottolineare e far risaltare invece la sua eccezionale forza d’animo rivolta sempre al positivo nonostante le gravi conseguenze del suo incidente, la sua gran voglia di vivere, la capacità di mitigare, scavalcare e trasformare la sofferenza in operosità creativa.

Lo scopo è quello di presentare Frida Kahlo - La donna che trasformò la sofferenza in arte come simbolo per coloro che partono svantaggiati, per chi deve combattere tutta la vita contro una realtà crudele, apparentemente invincibile.

"Giancarlo Gulmini, nato a Rosolina, vive e lavora a Rovigo. Attratto fin da bambino dal disegno e dalle arti pittoriche, esegue il suo primo quadro ad olio, una visione lunare dipinta all’inizio del 1969, prima dello sbarco sulla luna, che dedica ai suoi genitori. 
Affascinato dalle illustrazioni riproducenti la vecchia Rovigo con l’Adigetto, prendendo spunto da cartoline d’epoca, esegue numerosi disegni a china e ad acquarello , creando scorci intrisi di poesia. Nel contempo frequenta gli amici di Portoferraio e inizia a dipingere dal vero. Sperimenta la tecnica dei Macchiaioli e degli Impressionisti. Studia da autodidatta e approfondisce la pittura francese di fine ottocento. 
Partecipa a numerosi concorsi ottenendo prestigiosi premi. Ama dipingere le cose che lo circondano. Si cimenta, con particolare successo nella ritrattistica, dove risalta in maniera particolare il suo talento espressivo. I suoi dipinti colgono la testimonianza di mestieri ormai scomparsi o delineano figure di donne d’oltreoceano o ancora, riproducono vedute sul Po e vecchie case abbandonate."
Guido Signorini
aggiungi alla tua Agenda

canali: Mostre

La tua privacy per noi è importante!


Proseguendo nella navigazione acconsenti al trattamento dei dati essenziali per il funzionamento del servizio. Ti chiediamo inoltre il consenso per il trattamento esteso alla profilazione e per il trattamento tramite società terze.
Leggi di più Acconsento